Blog detail
171
Il Messico sbarca a Roma per promuovere il Mice

Dopo il recente lancio del video promozionale "Cara Italia", nell'ambito della campagna globale “Tutto un altro mondo”, continua la promozione sul mercato italiano del Mexico Tourism Board, che ora punta a conquistare gli organizzatori dei congressi e incentive. E gli ingredienti giusti ci sono tutti per poter contare su un positivo riscontro. Almeno stando a quanto emerso dall'evento organizzato all'ambasciata del Messico a Roma. 

Virginia Arana e Sarina Alvarez Moncayo

A fare gli onori di casa la direttrice dell'Ente Turistico del Messico in Italia, Sarina Alvarez Moncayo, insieme ad una delegazione di rappresentanti del Mice messicano capitanati dalla meeting industry director, Virginia Arana. "Ogni anno la meeting industry genera 30 milioni di pernottamenti, 266 mila eventi, 29 milioni di partecipanti e una forza lavoro di 890 mila occupati - ci fa sapere Arana -  gioca, quindi,  un ruolo chiave nell'economia del nostro Paese con un impatto di 25 miliardi di dollari  e l'1.5% del Pil". Teresa Matamoros, direttrice Mexico's Meeting Industry Liaison, nel suo intervento ha dichiarato che "ci sono almeno sei buoni motivi per organizzare un viaggio incentive o un congresso in Messico": i costi competitivi dei servizi, l'incentivo fiscale (0% IVA) per gli organizzatori stranieri di eventi; gli ottimi collegamenti internazionali diretti da più di 20 paesi; le strutture di alto livello come i 30 centri congressi totali e gli alberghi (320 mila camere in hotel a 4 e 5 stelle); l'offerta diversificata che regala emozioni a 360 gradi, grazie ai 34 siti del patrimonio mondiale nominati dall'UNESCO e 47 siti archeologici (160 aperti al pubblico), ma anche ai 1.229 musei, ai grandi centri urbani e resort di lusso, compresi i 111 "Pueblos Mágicos", senza tralasciare la gastronomia riconosciuta come patrimonio culturale immateriale dell'umanità, non a caso 9 dei TOP 50 migliori ristoranti in America Latina 3 dei top 50 del mondo, si trovano in Messico; l'esperienza in tutti i settori strategici del turismo gestiti da professionisti che detengono CMP, CSI, CSM e altre certificazioni.  "È stato un anno positivo per i flussi turistici dal Belpaese destinati a superare i circa 139.300 arrivi del 2016 - ha ricordato Sarina Alvarez -  Da gennaio a ottobre il mercato italiano, con 122.000 turisti è cresciuto del 10% rispetto allo stesso periodo del 2016". Il Messico è considerato la seconda economia più grande dell'America Latina e il quattordicesimo più grande al mondo. Questo, combinato con la sua abbondanza di attrazioni naturali, offerte culturali, infrastrutture e la vasta gamma di attività per il tempo libero, ha portato alla rapida crescita di congressi, fiere ed esposizioni. Secondo l'International Association of Congresses and Conventions (ICCA), il Paese occupa il quinto posto in America per numero di eventi ospitati e globalmente il ventunesimo posto con 182 congressi nel 2016. Questi eventi sono su larga scala: nel 2016, ad esempio, Guadalajara ha ospitato il Congresso Mondiale di Oftalmologia con 8.000 partecipanti, Città del Messico il Congresso Mondiale di Cardiologia e Salute cardiovascolare con 5.000 partecipanti e l'evento del Gran Premio di Formula 1 con 350.000.

La Meeting Guide to Mexico è consultabile al sito http://www.mgmx.com.mx/

 

 

 

ULTIMI ARTICOLI NELLA RUBRICA destination

I colori di Verona e dintorni
18/4/2018
di Luciana Sidari

Cerca Articoli WEB