Il meglio del turismo business&leisure

Blog detail
107
2019

L’outsourcing alberghiero diventa un’occasione di investimento con Iniziative Venete

In uno scenario sempre più competitivo, fare impresa nel mondo dell’ospitalità vuol dire adattarsi al mercato che cambia, dotarsi di efficaci business plan e saper considerare l’outsourcing dei servizi un’opportunità per migliorare la redditività e la qualità degli hotel.

Al convegno “La genuinità degli appalti nel settore del turismo e responsabilità solidale: rischi e tutele”, tenutosi a Milano al Four Season Hotel, si è parlato proprio dei nuovi scenari offerti dall’outsourcing alberghiero. Organizzato da Iniziative Venete, leader nella gestione dei servizi di cleaning e di facility management ai principali gruppi privati, industriali e alberghieri, e da Communication Agency, il convegno è stato un’occasione per riflettere sulle seguenti questioni:

  • gli aspetti prioritari da considerare nella scelta di un fornitore, a partite da quelli legali fino alla stipula del contratto;
  • la differenza tra un lavoro dato in appalto e la somministrazione di prestazioni lavorative;
  • i diritti dei committenti alberghieri, fornitori e prestatori d’opera.

Per l’avvocato fiorentino Lorenzo Bombacci, «un’impresa turistica che mira a una moderna organizzazione del lavoro, anche grazie allo strumento dell’appalto, deve conoscere e rispettare le norme che ne regolano l’utilizzo».

Pensare quality oriented. L’Academy di Iniziative Venete

La mission di Iniziative Venete è quella di fornire servizi con il miglior rapporto qualità/prezzo, nel pieno rispetto delle norme che regolano il mondo degli appalti. Il fondatore Roberto De Zorzi, fondatore e Ceo di Iniziative Venete, condivide il punto di vista degli albergatori e la loro difficoltà a trovare fornitori professionali e affidabili. Si tratta di una grossa responsabilità che condiziona l’immagine pubblica dell’hotel.

La formazione del personale è fondamentale, e infatti, Iniziative Venete sta costituendo la sua Academy, per garantire a tutto il personale e su richiesta anche quello dell’hotel, una formazione d’eccellenza, attraverso corsi sia pratici che teorici.

Oggi un hotel ha il dovere di soddisfare totalmente il cliente e per farlo non può permettersi di scegliere partner inaffidabili e tralasciare la qualità dei servizi: in un’epoca in cui basta una recensione a intaccare la brand reputation, nessuna distrazione è concessa.

Per Ezio Indiani, general manager del Principe di Savoia di Milano, ogni albergo ha la sua filosofia che poi applica anche all’outsourcing; per loro l’appalto a fornitori terzi è stato un modo per migliorare la qualità dei servizi, non un mezzo per risparmiare.

Oggi lavorare con terzi, purché affidabili e competenti, può essere un’opportunità per investire in una logica imprenditoriale che mira a una maggiore flessibilità.

L’outsourcing alberghiero diventa un’occasione di investimento con Iniziative Venete_1 L’outsourcing alberghiero diventa un’occasione di investimento con Iniziative Venete_2 L’outsourcing alberghiero diventa un’occasione di investimento con Iniziative Venete_3

Cerca Articoli WEB