Il meglio del turismo business&leisure

Blog detail
116
2020

Estate 2020: come si sono attrezzate Marche, Liguria e Veneto per offrire ai visitatori vacanze sicure e felici

App e siti per evitare assembramenti e prenotare posti in spiaggia, eventi culturali, tour naturalistici, terme e grande ospitalità. Con la garanzia di tutte le misure anti Covid

Marche, Poggio Antico_1 Cortina D'Ampezzo_2 Sestri Levante_3 Venezia_4

Dopo aver trascorso anni a cercare l’emozione forte, l’eccezione, l’esperienza straordinaria, mai come in questa estate 2020, ci siamo ritrovati a desiderare la normalità con una sola fantasia: ripartire e riprendersi la libertà di ossigenarsi cervello e corpo insieme agli altri esseri umani.Ma fuori, in giro per l’Italia dove ci aspetta l’estate.

Iniziamo il nostro viaggio nella Penisola proponendovi le iniziative anti Covid messe a punto da Marche, Liguria e Veneto: unico comune denominatore: la natura, gli spazi e la tanto agognata libertà di respirare all’aria aperta. Emozione forte, di questi tempi.

Marche. Natura, cultura e lunghe spiagge bianche

Le Marche affrontano l’estate 2020 con risposte su misura per chi desidera stare all’aperto, non solo al mare e nell’entroterra, ma anche partecipando agli eventi dal vivo o visitando i musei di cui la regione è ricca, con la garanzia di tutte le misure di sicurezza.

Sono 50 i km di spiaggia libera della costa marchigiana, una possibilità gratuita di andare al mare che la Regione ha deciso di preservare: le spiagge restano quindi libere ma regolamentate per garantire la salute. Ad Ancona sono stati previsti basamenti numerati a distanza di 3,5 metri per accogliere gli ombrelloni privati, un’area rimane sempre riservata ai soli teli e lettini privati, a distanza di 2 metri. A Pesaro è possibile noleggiare lettini o sdraio, a giornata. Le spiagge libere sono attrezzate con servizi sanitari regolarmente sanificati e non mancano i food truck nelle vicinanze.

Gli eventi culturali più importanti confermati sono: La Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, dal 22 al 29 agosto, con l’impegno di privilegiare sia le piazze della città sia i teatri all’aria aperta con posti seduti e distanze di sicurezza garantite.

Per i musicofili, ritorna anche il Macerata Opera Festival allo Sferisterio cittadino dal 18 luglio al 9 agosto. Nel rispetto delle linee di sicurezza anti Covid gli organizzatori hanno ridotto drasticamente gli ingressi, da prenotare al più presto. Anche i musei sono tornati accessibili come il Museo Tattile Omero di Ancona, studiato per rendere l’arte accessibile alle persone non vedenti o ipovedenti, con opere che si possono toccare, ha reso obbligatori i guanti da indossare per tutta la durata della visita. Il sistema musei di Pesaro, invece, si è organizzato con ingressi di massimo 25 persone (prenotate) all’ora, possibili le visite guidate per massimo di 5 persone a gruppo.

Dalle dolci colline del Montefeltro al Parco dei Sibillini, dalla Gola del Furlo alla Riserva Abbadia di Fiastra, sono tante le mete per godere dell’entroterra marchigiano in totale libertà, a contatto con la natura, senza preoccupazioni. Unica eccezione, le Grotte di Frasassi. Qui è fondamentale programmare per tempo la visita: il biglietto d’ingresso può essere acquistato soltanto on line con Ticketone, sono obbligatorie mascherine e guanti all’interno del complesso ipogeo e all’ingresso viene misurata la temperatura corporea. E per evitare assembramenti, sono state sospese le navette per raggiungere le grotte. I parcheggi si trovano a 600 metri e a 1300 metri, occorrerà poi raggiungere l’ingresso a piedi, uno sforzo che sarà ripagato dalla visione di uno spettacolare complesso speleologico.

Una vacanza all’insegna di natura e mare si trova al Poggio Antico Suites & Breakfast di Monte San Vito, tra Ancona e Senigallia, con le dolci colline, le spiagge di sabbia bianca e ghiaia, gli Appennini incontaminati, la quiete assoluta e i panorami che si perdono nell’orizzonte.

Immerso nella natura marchigiana, la Villa che comprende diversi appartamenti ampi, eleganti e distanziati in grado di offrire relax e privacy sorge in un punto particolarmente panoramico: dalla terrazza della prima colazione, come anche dalla piscina esterna , lo sguardo si perde tra colline ondulate punteggiate dai cipressi, ordinati campi coltivati, qualche centro abitato in lontananza e più in là il Mar Adriatico. Chi ama la riservatezza può scegliere La Villetta, un appartamentino carino e romantico, con terrazzino privato e giardino.

A disposizione anche un’area sauna. Piccola e accogliente offre: bagno turco classico, sauna finlandese, due vasche idromassaggio e un divano relax per due. Su richiesta si possono prenotare massaggi e trattamenti benessere, oppure la Private Spa Suites in esclusiva per 3 ore, con spumante e frutta.

Bandiere blu e horsewatching in Liguria

In questa estate, anche la Liguria si è attrezzata per rispondere alla richiesta di sicurezza dei turisti. Qui, dove il litorale offre ben 32 bandiere blu che certificano la qualità e la sostenibilità dell’offerta turistica, è stata attrezzata ai nuovi standard per la prevenzione la costa stretta e frastagliata e i tanti parchi naturali dell’entroterra.

In tutte le spiagge della Liguria è garantita una superficie minima di almeno 10 metri quadrati per ogni ombrellone e una distanza di 1,5 metri tra le attrezzature da spiaggia (lettini, sedie a sdraio), così come la sanificazione di sdraio, spogliatoi, docce e parti comuni.

Per le escursioni è nato il vademecum Andar sicuri per sentieri, è disponibile anche una carta inventario dei percorsi escursionistici con 751 percorsi sentieristici.

Molto belli i sentieri verso l’entroterra che partono da Sestri Levante, bellissima località affacciata sulle due baie delle Favole e del Silenzio, qui, vale la pena soggiornare a Palazzo Canepa, magnifica dimora d’epoca attraversata da un antico ponte che consente l'attraversamento del fiume Gromolo. Offre 8 appartamenti in grado di accogliere comodamente da due a sei persone. Sono particolarmente tranquilli gli alloggi affacciati sul fiume.

Per ammirare le meraviglie del mare nel rispetto delle norme anti contagio l’Acquario di Genova ha riaperto al pubblico già a fine maggio. Qui, tutti i percorsi espositivi sono interamente fruibili, ad eccezione delle vasche tattili e la mascherina è obbligatoria.

Un’altra esperienza di contatto con gli animali è quella proposta dal Parco dell’Aveto possibile tutta l’estate su prenotazione: l’horsewatching sulle tracce dei cavalli selvaggi. Una o più giornate a piedi, guidati da un’esperta naturalista, per un emozionante incontro con i cavalli di razza bardigiana che da decenni trascorrono le estati in alpeggio.

Dal mondo della nautica e della diportistica ligure arriva infine una bella iniziativa di solidarietà nata all’idea di alcuni amici del porto di Marina degli Aregai (Imperia), molti proprietari di barche a vela e a motore hanno messo a disposizione le proprie imbarcazioni per offrire una giornata di mare agli operatori sanitari dell’emergenza Covid-19 dell’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo. Per iscriversi, sia come donatori sia come sanitari, è attivo il sito Esarabuonvento.it.

In Veneto tra mare, terme e montagna

Il Veneto è una meta completa e dotata di tutti i comfort necessari in questa estate post Coronavirus. Tanto che i comuni rivieraschi, promossi con la bandiera blu per l’approccio sostenibile al territorio (Porto Tolle, Bibione, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino-Treporti, Lido di Venezia, Sottomarina e Rosolina), sono in prima linea per la riorganizzazione delle spiagge secondo le nuove normative di sicurezza e propongono ulteriori migliorie rispetto alle linee guida nazionali.

In spiaggia, la superficie disponibile per ogni ombrellone, va da un minimo di 16 fino ad un massimo di 64 metri quadrati. In più, diversi gestori a Bibione e Jesolo propongono per evitare lunghe attese ombrelloni ad apertura telecomandata.

Jesolo ha approntato anche altre misure per il sostegno del turismo: dall’esclusione della tassa di soggiorno per i mesi di giugno e luglio, alla possibilità di trasformare le discoteche in ristoranti o discopub con possibilità di cenare o fare aperitivo al tavolo con musica anche live.

A Bibione si potrà prenotare l’ombrellone direttamente su Bibionespiaggiaonline.com, con un sistema automatizzato rodato, in funzione già da tempo per evitare assembramenti.

Le spiagge di Venezia offrono ai clienti postazioni dotate di capanne o mini capanne e camerini, comprese di arredi e attrezzature sanificate, prenotabili sul sito Veneziaspiagge.it.

Negli stabilimenti balneari di Caorle, ogni chiosco è dotato di menù digitale, accessibile sia dal sito sia tramite qr code: gli utenti possono decidere se farsi recapitare l’ordine direttamente sotto l’ombrellone o se andare a ritirarlo di persona.

Entro la metà di giugno sarà poi attiva Vetrine Online, la nuova web app, per geolocalizzare i negozi, bar e ristoranti vicini che effettuano servizio di consegna a domicilio: panifici, macellerie, ortofrutticoli e bar, ma anche pub e ristoranti, con la possibilità di collegarsi anche in videochiamata per vedere in diretta sullo schermo quello che si vuole ordinare.

Per gli amanti della montagna il Comune di Cortina d’Ampezzo ha messo a punto una nuova proposta turistica all’insegna della salute e del benessere. Si chiama medical wellness in quota un progetto che offre vacanze su misura per il proprio benessere tra escursioni, tour guidati e attività fisica nella natura, per godere di tutti i suoi benefici nel Parco delle Dolomiti d’Ampezzo. Numerosi i seminari all’aperto su alimentazione sana, tecniche di rilassamento, yoga, disegno, composizione floreale, musica e arte del massaggio.

A Cortina, dal 1901 l’Hotel Cristallo è un must dell’ospitalità della vacanza nelle Dolomiti offre lussuose camere e suite dal fascino senza eguali con vista incantevole sulla natura, un ristorazione d’eccezione, una Spa che è un inno al relax e un Golf Club immerso in uno scenario prodigioso.

Le Terme di Abano, Montegrotto, Galzignano, Battaglia e Teolo, con 107 alberghi che offrono cure specializzate in fangobalneoterapia, sono la più grande area termale d’Europa. Insieme hanno sottoscritto un Protocollo Coronavirus che prevede, oltre a quanto stabilito dalle misure nazionali, distanze di 7 metri quadri in acqua e 10 all’esterno, accessi scaglionati ai bagni turchi (solo nuclei famigliari) con continua disinfezione e utilizzo di salviette monouso.

ULTIMI ARTICOLI NELLA RUBRICA focus-on

The Gritti Palace
Venezia, uno scrigno di bellezza anche d’estate
31/7/2020
di Cristina Chiarotti
migliori hotel di lusso di Roma
Passeggiate romane a “cinque stelle”
28/7/2020
di Cristina Chiarotti
Tuscany Experience
Tuscany Experience
22/7/2020
di Cristina Chiarotti
Le eccellenze di Marca Treviso
Le eccellenze di Marca Treviso
21/7/2020
di Luciana Sidari
Meeting ed eventi in sicurezza a Roma
Meeting ed eventi in sicurezza a Roma
14/7/2020
di Cristina Chiarotti

Cerca Articoli WEB