Il meglio del turismo business&leisure

Blog detail
88
2019

Food&Beverage experience: trend che non passano mai di moda

Dai social media agli spazi nei ristoranti e nelle strutture alberghiere. Ecco alcune tendenze che hanno poco a che fare con il cibo.

L’attenzione al cibo è in continua crescita, tanto da mettere sempre davanti a nuove sfide le attività legate al settore Food&Beverage. Un cliente quando entra in un ristorante cerca un’ampia scelta, una qualità eccellenze ma anche la cura ai dettagli, dalla location al piatto, perché oggi l’essere prodotti buoni non sempre può garantire il successo. Ma come stanno cambiando gusti e modi di vivere e approcciare cibo e vino (o alcolici in generale)?

Ecco alcuni dei trend del Food&Beverage da tenere presente se si lavora nel settore e che non passeranno di moda, o almeno non lo faranno molto presto.

  1. Le persone sono molto più attente al cibo. La sensibilità al wellness si stanno affermando anche nei ristoranti e nei bar. La clientela infatti è sempre più in cerca di opzioni di cibo organico e di bevande “sane” e poco alcoliche, mentre, a livello di spazi, vuol dire che le persone cercano spazi personalizzati, con una proposta ricercata di drink e bevande per fermarsi a fare due chiacchiere con gli amici;
  2. Non dimenticarsi del dopocena. Con il dessert non finisce tutto. Ma se si vogliono trattenere ospiti anche dopo la cena occorre pensare a spazi dedicati - un rooftop sarebbe perfetto – nei quali i clienti possano fermarsi per godere di un drink, ascoltare un po’ di musica in sottofondo e fare due chiacchiere in compagnia. È ovvio che tale ambiente deve essere particolarmente curato;
  3. Social media ovunque. La chiave per gestire i social media in funzione del proprio ristorante è quella di trovare i modi per controllarli, ma senza che si capisca. Se si incoraggiano le recensioni è necessario farlo nel modo più elegante e discreto possibile, ma, soprattutto, per far funzionare la pubblicità, non si devono pagare le persone. In sostanza, i social vanno utilizzati dando l’impressione che non siano particolarmente determinanti;
  4. Design e luci. La tendenza degli ospiti a fotografare il loro cibo è ormai un dato di fatto ed è meglio assecondarla per far si che  la foto possa essere non solo un successo e far felice il cliente, ma anche una pubblicità. Questo vuol dire che arredo, interior design e illuminazione diventano fondamentali: C’è abbastanza luce sul tavolo, l’illuminazione è quella giusta, l’atmosfera è in linea con la proposta gastronomica, gli arredi sono abbastanza cool? Ecco le domande basilari che occorre porsi per creare un ristorante che faccia non solo bene da mangiare, ma che sia anche di tendenza;
  5. L’importanza del ristorante in hotel. La scelta ristorativa diventa un punto cardine anche in hotel, tanto da essere tra le basi fondamentali per scegliere una destinazione piuttosto che un’altra. A tal fine, la pianificazione e l’organizzazione dello spazio dedicato alla ristorazione sono fondamentali: layout della sala ristorante, scelta delle attrezzature, proposta gastronomica, arredi, stoviglie, divise del personale... tutto deve essere pianificato con precisione e attenzione. E, allo stesso modo, le opzioni ristorative dell’albergo, qualora ce ne siano più di una, devono lavorare in sinergia tra loro... Non basta solo avere un bel rooftop!

 

 

Cerca Articoli WEB