Il meglio del turismo business&leisure

Hurawalhi Island Resort & Spa
Blog detail
193

I must di Pasqua alle Maldive

Per tutti coloro che pensano che “vacanza alle Maldive” sia sinonimo di relax assoluto c’è una notizia: l’Hurawalhi Island Resort & Spa è tutto questo e molto altro. Ecco i consigli per passare una vacanza alle Maldive in modo davvero all inclusive

Hurawalhi Island Resort & Spa, Maldive_1

Un mare come non ne esistono al mondo, una vista spettacolare che si perde nel blu di cielo e acqua che si fondono, le Maldive sono tutto questo ma anche molto altro. Per gli amanti delle vacanze davvero all inclusive, l’Hurawalhi Island Resort & Spa propone non sono una formula tutto compreso per non rinunciare a nessun lusso, ma anche i suoi consigli per vedere davvero il meglio di quello che offrono le Maldive.

Ammirare il panorama dall’alto

Uno dei modi più affascinanti per raggiungere l’Hurawalhi Island Resort & Spa è sicuramente volare in idrovolante. Questa è una di quelle situazioni in cui il viaggio è parte integrante dell’esperienza di una destinazione: l’idrovolante si alza per un volo di 40 minuti e la vista improvvisamente si riempie uno scenario completamente nuovo, lo spettacolo degli atolli stagliati nel blu dell’Oceano Indiano è qualcosa che lascia senza fiato, che si sia abituati o meno a volare. Un’attenzione in più: aguzzate la vista se scegliete di volare in idrovolante, e non dimenticate di guardare anche il mare potreste dare la vostra prima occhiata a delfini, tartarughe e, chissà, magari anche balene!

Lungo la barriera corallina

Alle Maldive non è necessario essere esperti di immersioni per godere fino in fondo delle bellezze dei fondali. La vicinanza con molti reef corallini, infatti, permette a tutti di godere dell’estrema varietà di pesci e creature marine sia attraverso immersioni organizzate che attraverso lo snorkeling in autonomia. L’Huralawhi Island Resort si trova in una posizione privilegiata proprio nel mezzo dei principali siti d’immersione dell’atollo di Lhaviyani. Il personale del resort è a disposizione degli ospiti che preferiscono lo snorkeling per suggerire i migliori punti d’osservazione e i punti preferibile per effettuare l’ingresso e l’uscita dall’acqua.

Mangiare in un ristorante sottomarino

Non è un caso che questa esperienza indimenticabile figuri fra i must di una vacanza nella lista dell’Huralawhi Island Resort, del resto è qui che si trova il più grande ristorante sottomarino al mondo. Si tratta del 5.8 che si trova, com’è facile intendere, a circa cinque metri al di sotto della superficie del mare. L’“immersione” è alla portata di tutti visto che l’unico strumento necessario è fornito dal resort: una scaletta a chiocciola guida alla scoperta di questo mondo sottomarino popolato da pesci tipici della barriera e coralli. Il dettaglio in più: il ristorante 5.8 ha un’attenzione particolare per l’esclusività della sua location ed è per questo che non è permesso a nessuno che non abbia una prenotazione scendere la scaletta per dare un’occhiata; la tranquillità è preservata sin dall’ingresso, dove gli ospiti sono pregati di lasciar fuori le scarpe e continuare a piedi scalzi.

Sperimentare la cucina locale

Parlando di un ristorante, non possiamo certo lasciare indietro l’esperienza gastronomica! Il consiglio è certamente quello di sperimentare i piatti tipici, quelli che da soli raccontano la cultura maldiviana. Com’è facile immaginare, la vicinanza con paesi come l’India, lo Sri Lanka e l’Arabia ha fortemente influenzato la cucina locale dando spesso luogo a pietanze allo stesso tempo speziate di curry indiano ma dolci grazie al grande uso che si fa del cocco. Uno dei piatti tipici che vale un assaggio è l’insalata Mashuni, a base di tonno. L’insalata altro non è che una gustosa miscela di tonno, cocco, peperoncino, limone e cipolla accompagnata dal Roshi, un pane simile a quello indiano ma più croccante. Un buon frullato o un tè nero e la colazione è servita! Sì, perché alle Maldive questa insalata viene servita per colazione!

Ragiungere l'equilibrio con lo Yoga

Ci sono tantissime ragioni per praticare lo yoga: dal migliorare la flessibilità e aumentare la forza muscolare al potenziare il sistema immunitario e produrre una calma interiore. Jessica Olie condurrà il primo yoga sottomarino al mondo a partire dal 17 marzo presso il Ristorante 5.8 dell’Hurawalhi Island Resort e sarà possibile partecipare ai corsi di yoga, che inizieranno al mattino alle 9.00,  sia per i principianti che per gli esperti di questa  splendida disciplina. Jessica promette grandi benefici fisici e mentali, ammirando  i pesci che vi circondano mentre ci si muove da una posa all'altra, avvicinandosi ancora di più ad uno stato mentale simile a quello dello zen.
Per chi volesse rilassarsi dinanzi ad un tramonto è possibile inoltre affidarsi ai profondi benefici dei trattamenti del maestro Sojeesh, con lezioni di yoga che risultano riscuotere un vero successo tra tutti coloro che desiderano ammirare lo splendido scenario della spiaggia mentre si dedicano al benessere del proprio corpo.

Un’ora d’ozio con lo sguardo perso verso il mare

Sembra strano inserire in una lista di “must do” anche l’ozio, eppure riuscire a convincersi a lasciare da parte le “cose da fare” per rimanere solo fermi a guardare sembra un’impresa, soprattutto per i viaggiatori occidentali abituati a non riposare mai del tutto. Il consiglio, qui, non può essere altro che staccarsi da ogni connessione con il mondo e, per una volta, aggiungiamo anche di mettere da parte i libri, per lasciarsi solamente cullare dallo spettacolo cristallino del mare e del cielo che si incontrano o per godere della Dream Island, un'isola a 5 minuti di barca, che si può riservare in esclusiva per una coppia anche per fare semplicemente un pic nic o una cena.

L’Hurawalhi Isald Resort & Spa

Tra una scelta di 1200 isole, l’Isola di Hurawalhi vanta alcune caratteristiche speciali che la rendono la destinazione preferita per coloro che cercano qualcosa di straordinario in un luogo già rinomato per essere sorprendente. Lusso senza pari, spiagge bianchissime e uno spettacolare ristorante-acquario a 5.8 metri sott’acqua rendono la Hurawalhi Island Resort & Spa un must da ricordare per sempre. Con le sue 90 ville di cui 60 Ocean Villas e 30 Beach Villas  e le grandi infinity pools private, l’Hurawalhi Island Resort offre un’ospitalità di incomparabile privacy. Tutte le residenze hanno un decor raffinato e rilassante, sontuosa biancheria per letti king size, pavimenti di legno sbiancato, e terrazze con viste panoramiche insieme ad una quantità di servizi che contribuiscono all’esperienza di puro lusso.

Kudadoo Private Island

L’ultimo gioiello del Crown & Champa Resorts progettato dall’architetto Yuji Yamasaki che aprirà quest’estate. La nuova isola felice dei vacanzieri si trova a Kudadoo, sull’atollo di Lhaviyani, Quest’isola privata per soli adulti, sita a 40 minuti di idrovolante dall’aeroporto di Velana, è caratterizzata da poche unità abitative: si parla infatti di 15 super lussuose ville, con tanto di infinity pool, la cui superficie è pari a 300 metri quadri. Sarà possibile affittare l’intera isola, assicurandosi una permanenza esclusiva, oppure la singola villa per trascorrere una memorabile vacanza tra privacy, silenzio e colori, quelli veri della natura.

Cerca Articoli WEB