Il meglio del turismo business&leisure

Blog detail
225
2020

Parte il progetto Sardegna Isola Sicura per accogliere i turisti a luglio

Seguendo i protocolli indicati dall’Oms e il buon senso il Progetto sottoscritto dai maggiori rappresentanti della filiera turistica sarda ha individuato nuovi standard di servizio che consentano ai turisti di trascorrere una vacanza in Sardegna in totale sicurezza attivando da subito una serie di best practices che garantiscano la tranquillità ai turisti, agli operatori e agli isolani

Sardegna Isola Sicura_1

Portale Sardegna il primo tour operator online per le prenotazioni delle vacanze nell’isola che rappresenta 700 realtà turistiche del territorio, dà il via alla fase operativa del progetto Sardegna Isola Sicura, lanciato lo scorso 6 aprile come ci spiega l’ad del gruppo Massimiliano Cossu, la società promotrice e portavoce del progetto: «per la prima volta abbiamo riunito intorno a un tavolo di lavoro i maggiori rappresentanti della filiera turistica sarda: aeroporti, società̀ private di trasporto e gran parte dei principali gruppi alberghieri di cui fanno parte: Sardinia Ferries, Grandi Navi Veloci, Grimaldi Lines e il Gruppo Moby-Tirrenia, Forte Village, Chia Laguna, Cala Ginepro Hotels, Pullman Timi Ama Sardegna, Lu’ Hotels, Hotel Abi D'Oru, I Grandi Viaggi, Bovi’s Hotels, Petra Segreta, Ota Viaggi, Club Esse, Arbatax Park Resort.

La grande collaborazione sulla quale si fonda questa iniziativa ci ha consentito di individuare i possibili fattori critici vedendoli da una moltitudine di prospettive. Riteniamo che questo dialogo sia stato fondamentale per poter ora procedere con efficacia alla realizzazione e alla messa in atto di un piano complessivo e concreto, che consenta ai viaggiatori di poter fare le proprie vacanze in Sardegna con la massima serenità possibile. Con circa 8.000.000 di contatti stimati raggiunti abbiamo "urlato" al mondo che la Sardegna esiste ed è sensibile al tema COVID-19. Da parte nostra è stata un’esperienza entusiasmante di condivisione e progettualità con tutti i partner della filiera turistica, che ci hanno riconosciuto in questo contesto un ruolo fondamentale all’interno della destinazione. Portale Sardegna Group non si è fermata, non abbiamo subito passivamente il mercato ma abbiamo messo in pista le nostre idee, le nostre energie e la nostra responsabilità nell’attuare azioni sistemiche per la nostra amata Sardegna, per il bene degli operatori, dei nostri clienti e turisti in generale e soprattutto della popolazione locale».

Autodisciplina Sardegna Isola Sicura: definite le best practices

Sono state definite le best practices da inserire nel Codice di autodisciplina Sardegna Isola Sicura, oltre 140 strutture ricettive e operatori di filiera hanno sottoscritto e controfirmato l’accordo con il quale si impegnano ad adottare gli standard di sicurezza condivisi ed emersi durante i numerosi e produttivi momenti di confronto. Si tratta di un risultato importante che denota il forte interesse e l’estrema urgenza di politiche di aggregazione da parte del sistema turistico sardo. L’elenco delle direttive che sarà applicato dagli operatori della filiera turistica, è ispirato alle regole suggerite dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e andrà ad integrare - ma non sostituire - sia i protocolli sanitari imposti dalle autorità pubbliche, recentemente pubblicati, sia quelli delle Associazioni di Categoria.

Obiettivi del Codice di autodisciplina

Il Codice di autodisciplina Sardegna Isola Sicura ha come obiettivo principale quello di migliorare la qualità dei servizi resi e garantire, nella maniera più efficace possibile, aspetti chiave della sicurezza, come il distanziamento personale, la sanificazione e pulizia costante degli ambienti e l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Gli operatori della filiera saranno pronti a ripartire, ciascuno nel proprio segmento di appartenenza ma secondo una linea condivisa e comune, assicurando così una comunicazione semplice, diretta ed efficace ai turisti che, anche quest’anno, sceglieranno l’Isola come meta delle proprie vacanze. In tale contesto l’efficacia della comunicazione purtroppo risulta complessa anche rispetto al tema della quarantena che in realtà, allo stato attuale, è obbligatoria (Ordinanza RAS nr. 23 17.05.2020, Prot. 6342) solo per gli arrivi fino alla data del 2 giugno 2020.

Il progetto Sardegna Isola Sicura si è concretizzato in una nuova soluzione d’insieme, di viaggio e di soggiorno, a disposizione della clientela:Sardegna Home to Home, un pacchetto ideato in collaborazione con le maggiori compagnie di navigazione, grazie al quale il cliente potrà sia viaggiare a bordo di un traghetto che rispetta tutti gli standard di sicurezza per la riduzione del rischio contagio, sia, una volta sbarcato sull’Isola, soggiornare in una casa vacanza anch’essa facente parte del circuito Sardegna Isola Sicura.

Il Gruppo Portale Sardegna ha inoltre sottoscritto un accordo con alcune tra le principali reti di agenzie italiane per la distribuzione del pacchetto Sardegna Home to Home, che sarà acquistabile nelle agenzie di viaggio Welcome Travel, KKM ed in quelle affiliate a FIAVET.

Gli operatori turistici che hanno sottoscritto l’accordo dovranno esibire il marchio Sardegna Isola Sicura. Il testo dell'accordo e la lista completa dei sottoscrittori sono disponibili sul sito.

Cerca Articoli WEB