Il meglio del turismo business&leisure

Blog detail
185
2020

Appello EHMA ai Governi Europei

Ezio A. Indiani, Presidente di EHMA, l’Associazione Europea Direttori d’Albergo di Lusso, insieme ai Delegati Nazionali, chiede ai Capi dei Governi e del Parlamento Europeo aiuti immediati e concreti a sostegno del turismo post Covid -19  

EHMA _1

«Ci siamo appellati ai Governi ed alle Istituzioni affinché considerino l’industria del turismo e dell’ospitalità come assolutamente prioritaria e prendano azioni aggressive e coordinate a livello locale, nazionale ed anche internazionale per contenere la perdita di posti di lavoro e la chiusura di aziende nell’immediato presente ed a lungo termine», spiega Ezio A. Indiani, Presidente EHMA e GM Hotel Principe di Savoia di Milano, preoccupato per la crisi senza precedenti che sta colpendo il turismo post Covid-19 in Italia. Turismo che genera oltre il 13% del Pil, il 6% dell’occupazione e il 30% del commercio interna nell’Unione Europea. «Chiediamo aiuto finanziario e fiscale per proteggere l’occupazione in tutte le sue forme, compresi gli impieghi stagionali e quelli a tempo determinato, prevenendo danni irreparabili e dandoci la possibilità di riaprire gradualmente gli alberghi ad emergenza passata».

La ripresa sarà lenta

Per affrontare la ripartenza che sarà inevitabilmente graduale, Ezio Indiani si unisce al coro di tutti gli operatori e associazioni della filiera, chiedendo per l’industria dell’ospitalità, «urgentemente di finanziamenti, indennizzi per la mancanza di profitti, cancellazione dei costi dei prestiti e della loro rinegoziazione, esenzione dei costi di affitto, sgravi fiscali e relativa dilazione dei pagamenti, fondi per il supporto psicologico e per la formazione dei dipendenti. Infine, servono finanziamenti per la promozione del turismo e dei trasporti per facilitare i viaggi internazionali. Ci sono state molte crisi in passato, ma nessuna così grave».

Cerca Articoli WEB