Il meglio del turismo business&leisure

Blog detail
201
2020

Da Ruben, la cena è solidale e costa 1 euro

Nato 5 anni fa come scommessa, oggi il ristorante Ruben è una realtà consolidata nel campo della ristorazione solidale a Milano.

Da Ruben, la cena è solidale e costa 1 euro_1

Quartiere Giambellino, Via Gonin. È qui che l’imprenditore Roberto Pellegrini, con la sua omonima Fondazione, diversi anni fa diede vita al suo sogno di creare un porto sicuro per chiunque si trovasse in difficoltà economica, un luogo di condivisione, ascolto e solidarietà. Il suo sogno si chiamava Ruben.

Ad ispirare il progetto del ristorante è stata la storia di Ruben, un contadino che, dopo lo sfratto dalla sua cascina, si ritrovò in condizioni disastrose a vivere in una baracca, per poi morire assiderato, nell’indifferenza della città.

Il ristorante Ruben vuole essere proprio una risposta a quell’indifferenza, un grido d’aiuto e un punto di partenza per le tante persone che faticano ad arrivare a fine mese, e che ogni giorno vengono abbandonate dalle istituzioni. Si entra con una tessera dalla validità di due mesi, rilasciata a chi ha i requisiti ed è segnalato dalle associazioni del Terzo settore, dalla Caritas e dai centri di ascolto.

Il menù di Ruben parla lingue e culture diverse

Ogni sera vengono preparati fino a 400 pasti, al simbolico costo di 1 euro per gli adulti, gratis per gli under 16. Più del 60% dei commensali è italiana, nell’80% dei casi di tratta di famiglie, nel restante 20%, di pensionati, di padri separati, che da Ruben trovano un modo per sopravvivere alla solitudine e al quotidiano costo della vita.

I menù proposti da Ruben sono vari e attenti alle diverse esigenze culinarie e culturali, con opzioni vegane e vegetariane.

L’obiettivo di Ruben è quello di intercettare le esigenze di un ceto medio ridotto in povertà che cresce in modo esponenziale, fatto di persone che fino a poco prima conducevano una vita altrimenti detta “normale” e che per pudore si rifiutano di frequentare le mense per i senzatetto, coloro che pur non essendo in gravissime condizioni di emarginazione, si ritrovano a fare i conti con il duro prezzo della realtà.

 

 

Cerca Articoli WEB